GINO DE STEFANI

Gino De Stefani è nato a Milano il 27 settembre 1956 è un compositore, musicista e cantante.
A diciannove anni firma il primo contratto discografico con la Durium: qui, con Gian Piero Ameli forma gli Idea 2, duo musicale con il quale riesce ad avere una buona visibilità, grazie ad una sigla scritta assieme a Paolo Limiti per Tele Montecarlo, She’s a witch.

La carriera da artista dura poco ma incomincia quella di autore. Compone musiche di molti brani di artisti italiani e stranieri collaborando con Luigi Albertelli, Piero Ameli, Leonardo Amuedo, Oscar Avogadro, Charles Aznavour, Fabrizio Baldoni, Roberto Benozzo, Franz Campi, Al Bano Carrisi, Piero Cassano, Fabrizio De Andre’, Dario Farina, Fred Ferrari, Fiorello, Rodolfo Grieco, Dori Ghezzi, Gordon Kennedy, Mario Lavezzi, Paolo Limiti, Andrea Lo Vecchio, Cristiano Minellono, Mijares, Domenico Modugno, Ricardo Montaner, Trijntje Oosterhius, Laura Pausini, Fabio Perversi, Alfredo Rapetti “Cheope”, Romina Power

Tra i progetti discografici più noti a cui ha preso parte per le parti musicali dei brani si citano Bandabertè del 1979, primo album di Loredana Bertè ad ottenere ottimi riscontri commerciali, Mamadodori, 33 giri di Dori Ghezzi uscito nel 1980 (il primo significativo da solista dopo la florida parentesi musicale con Wess), Mamma Maria, album di successo inciso nel 1982 dai Ricchi e Poveri, e i dischi di popolarità internazionale Le cose che vivi e Tra te e il mare pubblicati da Laura Pausini rispettivamente nel 1996 e nel 2000.

Nel 1982 compone assieme a Cristiano Minellono e Dario Farina il brano Felicità, che Al Bano e Romina Power hanno interpretato al Sanremo di quell’anno e che è divenuta una delle canzoni italiane più conosciute all’estero.

Nel 1983 scrive per Domenico Modugno Io vivo qui, pezzo che il cantante pugliese presenta al Festival di Sanremo come ospite d’onore.
È autore di brani anche per artisti stranieri come Sergio Dalma, Trijntie Hoosterhuis, Ricardo Montaner, Ragazzi, Grace, Jan.
Negli anni duemila realizza con Fabrizio Baldoni e Paolo Re gli album Mohicans (2002), Mohicans chapter 2 (2003), Celtic Angels (2004) e Soul Africa (2007) per l’etichetta Edel, con i quali ha esplorato l’universo della musica etnica. Mohicans è stato disco dell’anno della Edel nella stagione 2002/2003, uscendo in circa 30 Paesi e riuscendo a conquistarsi un posto nelle classifiche asiatiche.

Nel 2002 è la volta della colonna sonora del film d’animazione Johan Padan a la descoverta de le Americhe, tratto da una piece teatrale di Dario Fo.
Si dedica anche alle canzoni per bambini scrivendo per Cristina D’Avena la sigla dell’anime Mary e il giardino dei misteri e le musiche dei libri per ragazzi con protagonista il topo Geronimo Stilton.

Liberamente estratto da: www.ginodestefani.com