NEWS

  • News

    • I Vincitori
      I Vincitori
      1° Classificato Alessio Scarlata", 2° Classificato Niccolò Pagliai" 3° Enrico Covili" - Targa NuovoIMAIE al partecipante più giovane: Gaia Di Giuseppe" - Borse di studio all'Autore per miglior brano: 1° Niccolò Pagliai con "Come fa James Dean" 2° Alessio Scarlata con "Vinni lu ventu" 3° Le stanze di...
    • Comunicato SIAE
      Comunicato SIAE
      CANTO ITALIANO 2017 : vince Alessio SCARLATA Ieri, 15 ottobre, si è tenuta al Teatro di Milano la Finale di CantoITALIANO 2017. Il Festival organizzato da Silvius Ed. Musicali in collaborazione con Radio LatteMiele che ha come obiettivo il sostegno della canzone e della lingua italiana ed è stato...
    • PARTECIPAZIONE GRATUITA
      PARTECIPAZIONE GRATUITA
      Perchè la partecipazione iniziale è GRATUITA? L'unico scopo di CantoITALIANO è individuare nuovi talenti, Artisti e Autori che cantano e compongono canzoni in lingua italiana. Artisti che con passione, professionalità e orgoglio, cantano nella nostra lingua o in uno dei nostri dialetti la nostra...
    • Brochure Canto Italiano
      Brochure Canto Italiano
      Scarica la nostra brochure Informazioni sulle precedenti numeri e premi.
    • Perchè Canto Italiano
      Perchè Canto Italiano
      Non è un segreto che l' Italia abbia il più grande patrimonio artistico e culturale al mondo. Partendo dalla lirica alla canzone napoletana, la nostra musica e la nostra cultura hanno “invaso” il mondo. Ogni paese, ogni città, ogni regione ha il suo dialetto, le sue canzoni, le sue tradizioni,...

Canto Italiano

I vincitori

1° Classificato Alessio Scarlata",
2° Classificato Niccolò Pagliai"
3° Enrico Covili"

- Targa NuovoIMAIE al partecipante più giovane: Gaia Di Giuseppe"
- Borse di studio all'Autore per miglior brano: 1° Niccolò Pagliai con "Come fa James Dean" 2° Alessio Scarlata con "Vinni lu ventu" 3° Le stanze di Federico con "Se lei verrà"
- Targa AFI al miglior arrangiamento: Come fa James Dean cantata da Niccolò Pagliai, arrangiato da Luca Bechelli

La Giuria presente in sala:
Pinuccio Pirazzoli, Natale Massara,Renato Pareti, Massimo di Cataldo, Enzo Iacchetti, Marco FerradiniFabio Perversi,Gino De Stefani

Comunicato SIAE

CANTO ITALIANO 2017 : vince Alessio SCARLATA Ieri, 15 ottobre, si è tenuta al Teatro di Milano la Finale di CantoITALIANO 2017. Il Festival organizzato da Silvius Ed. Musicali in collaborazione con Radio LatteMiele che ha come obiettivo il sostegno della canzone e della lingua italiana ed è stato presentato da Gianmarco Ceconi e Margherita Zanatta. La giuria, presieduta da Pinuccio Pirazzoli e composta da Massimo Di Cataldo, Gino De Stefani, Marco Ferradini, Enzino Iacchetti, Natale Massara, Renato Pareti, Fabio Perversi ha proclamato vincitore Alessio Scarlata con il brano “Vinni lu ventu” di T. Negri - S. Favarò e A. Scarlata. Canto Italiano 2017, oltre ai sempre presenti patrocinanti istituzionali, UNCLA, AFI, e Nuovo IMAIE, quest’anno ha anche avuto il patrocinio del Comune di Milano e, soprattutto, il sostegno della S.I.A.E. che ha consentito di poter assegnare tre borse di studio fra i giovani autori dei brani inediti presentati in finale. Nel ringraziare e salutare il pubblico, Silvano Guariso, il Direttore Artistico del Festival, ha dato appuntamento alla prossima edizione che prenderà il via a Gennaio 2018 sottolineando l’importanza di una manifestazione votata a stimolare i nuovi autori e a valorizzare la creatività musicale in lingua italiana.

Nella foto da sinistra:
Niccolò Pagliai ( 2°), Enrico Covili e ( 3°), il vincitore Alessio Scarlata e Margherita Zanatta.

Musica per passione, musica per professione!

22 Maggio 2015
Ogni artista che cerchi di svolgere la propria attività con continuità, che intenda, quindi, fare della propria creatività, o della propria abilità esecutiva o interpretativa la base per il proprio sostentamento, ogni artista, in parole povere che voglia … “campà d’arte” deve poter fare affidamento su una solida preparazione.

Questa è la prima e più importante lezione che ho tratto dalla mia personale esperienza.

Lo studio del linguaggio attraverso il quale intendevo esprimere la mia arte è sempre stato un mio chiodo fisso. Studiavo sempre, ogni volta che potevo, e anche quanto già svolgevo la mia attività da professionista approfittavo di ogni momento per approfondire la conoscenza tecnica del mio strumento e la conoscenza di nuovi idiomi attraverso i quali esprimere la mia creatività. Cercavo anche di fare tesoro degli insegnamenti dei colleghi più esperti e dei …”mostri sacri” con i quali ho avuto il privilegio di suonare.

Tutto ciò è stato di fondamentale importanza per poter cogliere al volo occasioni che altrimenti non avrei potuto afferrare se non avessi avuto le idonee capacità professionali.

Prepararsi sotto la guida di validi maestri è indispensabile per potersi esprimere al meglio, senza limiti, senza barriere tecniche o limitazioni nel “linguaggio” che comprimano la nostra creatività e frenino la nostra possibilità di interagire con altri artisti.

Ma una idonea preparazione, oltre a consentirci di esprimere al meglio il nostro estro è cruciale per poter affrontare senza paure gli alti e bassi di una professione che, tranne alcune rarissime eccezioni, è caratterizzata da periodi di estremo successo, alternati a momenti di appannamento, di contrazione delle opportunità di lavoro. Quanti artisti hanno attraversato il “firmamento dello spettacolo” scomparendo dopo poco, come meteore, costretti, spesso, a rinunciare a svolgere la professione che più amavano per poter sopravvivere a causa della incapacità di adattarsi ai nuovi scenari.

Il segreto per affrontare questi periodi senza …”evaporare” è proprio sviluppare la propria professionalità attraverso una continua preparazione, attraverso uno studio approfondito del proprio “strumento” qualsiasi esso sia, al fine di essere in grado di affrontare i periodi negativi, a volte reinventandosi, e rilanciarsi verso nuove mete e nuovi successi.

Per questo motivo non mi stancherò mai di ripetere: studiate! Preparatevi con professionalità a svolgere il mestiere più bello del mondo, un mestiere che consente a chi lo fa di esprimere a pieno la propria creatività e, credetemi, sono pochi i lavori che vi daranno queste soddisfazioni.

Buona Musica a tutti!
Tullio De Piscopo

DALLA SCUOLA AL PALCO

22 Maggio 2015
Come ha giustamente sottolineato Tullio De Piscopo, il percorso formativo di un artista costituisce la base su cui poggia la possibilità di svolgere il mestiere più bello del mondo, “fare” musica, in modo professionale. Oltre alla necessità di avere attitudine personale, è di fondamentale importanza coltivare e sviluppare questa capacità attraverso l’apprendimento, attraverso un idoneo percorso formativo.

In Italia esistono ormai numerose scuole che offrono ai propri allievi la possibilità di raggiungere eccellenti livelli di preparazione che consentono loro di poter affrontare con sicurezza le sfide professionali. Ma la preparazione e l’attitudine non sono, spesso, sufficienti a dare una svolta professionale alle carriere dei giovani di talento che gli istituti musicali formano. Occorre che a quegli stessi giovani si presentino le giuste occasioni per emergere e, CantoITALIANO, si rivolge anche alle scuole musicali per essere strumento di aiuto.

In questa prospettiva, Radio LatteMiele e Silvius Edizioni Musicali e, con il patrocinio di UNCLA, AFI e Nuovo IMAIE, hanno deciso di dare vita a una manifestazione musicale che permetta ai nuovi autori ed interpreti di mostrare le proprie potenzialità a un vasto pubblico, attraverso i passaggi radiofonici, e a noti esperti del settore: autori, interpreti, editori, coinvolti nel progetto in veste di componenti della giuria della serata finale.

Partecipare a CantoITALIANO significa provare a confrontarsi direttamente con il pubblico, il mercato e, con un pizzico di fortuna, cogliere al volo l’occasione di dare una svolta professionale alla propria passione.

Buona Musica a tutti
Silvano Guariso

I numeri di Canto Italiano

Scarica la nostra brochure

Informazioni sulle precedenti numeri e premi.

SEGUICI

CONTATTACI

CANTO ITALIANO
Informazioni:  info@cantoitaliano.it
Iscrizioni: info@cantoitaliano.it
www.cantoitaliano.it

PARTNER